» Meteo scoperte e ricerca

23/2/20 - L'inverno pił caldo degli ultimi 30 anni con +3 gradi

Carta delle precipitazioni nei prossimi mesi

L’area Mediterranea rischia di essere ricordata come è l'inverno più anomalo degli ultimi 30 anni: con circa tre gradi in più rispetto alla media stagionale. Negli studi sui cambiamenti climatici, le anomalie della temperatura sono più importanti della temperatura assoluta che è quella che noi osserviamo durante i mesi in corso. Vi daremo veloci spiegazioni nozionistiche per capire cosa si prende in esame per arrivare a tali conclisioni. Tali carte ed informazioni pervengono dal NOAA National Oceanic and Atmospheric Administration ossia l'Agenzia federale statunitense dal quale arrivano i dati che vengono analizzati dai metereologi italiani. Per queste considerazione viene preso in esame l'anomalia della temperatura ossia la differenza da una temperatura media o basale. La temperatura di base viene in genere calcolata con la media di 30 o più anni di dati di temperatura. Negli studi sui cambiamenti climatici, le anomalie della temperatura sono più importanti della temperatura assoluta. Un'anomalia della temperatura è la differenza da una temperatura media o basale. La temperatura di base viene in genere calcolata calcolando la media di 30 o più anni di dati di temperatura.
Tra gennaio e febbraio tutti se ne sono resi conto, guardando il termometro, ed  ormai sciarpe e cappelli sono sistematicamente lasciati a casa per via del caldo e delle giornate primaverili

Carta delle temperature nei prossimi mesi

Nelle grandi città del Nord la neve non si è proprio vista e al Sud solo qualche leggera spolverata. Quest’anno sulle Alpi le abbondanti nevicate sono arrivate prima a novembre ed hanno salvato la stagione per tutte le località sciistiche. Nelle zone prealpine la nevosità si è ridotta di oltre il 30% negli ultimi 30 anni. Le piante da frutto si sono risvegliate con mimose e mandorli già fioriti. Non solo smog in città, con l’inverno anomalo senza pioggia è allarme siccità in molte aree del centro sud rimaste da troppo tempo all’asciutto. Danni per la produzione agricola nazionale, strutture e infrastrutture rurali. I dati meteo e statistici servono per dare scientificità alle sensazioni. Prendendo i dati medi in esame la temperatura media mensile di gennaio 2020 è stata di 4,3 gradi ed è risultata superiore alla media di ben 3 gradi. Solo nel 2007 e nel 1974 si sono misurate temperature medie superiori. Il mese di febbraio non è terminato, ma ragionevolmente possiamo dire che i dati saranno paragonabili a gennaio, e nella nuova settimana tutto può cambiare molto rapidamente da mercoledì secondo i previsori di Meteowebcam le temperature caleranno bruscamente grazie all’ingresso di correnti fredde in ingresso al Nord.


A cura di Staff Di Meteowebcam.it




Questo articolo è stato letto 1920 volte


Articolo aggiornato ogni 15 giorni

Immagine ultimi articoli Gli ultimi articoli


Ritorna all'ultimo articolo meteo scoperte ricerca

Immagine archivio meteo scoperte ricercaArchivio articoli meteo scoperte ricerca