» Articolo Naturalistico

24/4/20 - Con gli umani in casa per il COVID19 gli animali riconquistano le città.

Con gli umani in casa per il COVID19 gli animali riconquistano le città.

Con le persone chiuse in casa per il COVID-19 gli animali si riappropriano delle città in alcuni casi di tratta di ritorni di animali che fino a pochi anni fa convivevano con gli umani negli stessi luoghi e che ora si erano ritirati, ma per altri animali, come i cinghiali in Italia, è un'invasione silenziosa che procede da tempo e che ora sfrutta l'assenza di presenze umane per conquistare nuovi spazi. Lo stesso avviene per uccelli, coccodrilli e tartarughe si appropriano anche di baie, spiagge e luoghi fino a pochi mesi fa meta di turisti e che ora sono del tutto abbandonati. Ma spesso anche la fauna di questi luoghi si trova in difficoltà dal momento che è venuto meno il cibo garantito dai turisti.

Con gli umani in casa per il COVID19 gli animali riconquistano le città.

Sul web Youtube, immagini di animali che tornano nelle città abbondano senza dubbio perchè con la ritirata delle persone dentro le case e la rarefazione del traffico nelle città, le strade urbane vengono lentamente conquistate dagli altri abitanti del pianeta, che in qualche modo si riappropriano degli spazi che sono stati loro sottratti. I cinghiali in varie città italiane, in primis la Capitale Roma, dove in periferia si aggirano tra parchi e giardini alla ricerca di qualcosa da mangiare, in altre città del Nord sulle Alpi i cervi, quelli che hanno ispirato Bambi, che si aggirano per le strade alla ricerca del cibo che i visitatori non garantiscono più nel parco. A Venezia le acque d'incanto sono tornate verdi e cristallini come se fossimo in una laguna tropicale, lasciando intravedere perfino pesci e in superficie cigni che nuotano indisturbati.

Con gli umani in casa per il COVID19 gli animali riconquistano le città.

Nel mondo accade la stessa storia: curiosi cervi passeggiano per le strade deserte del Giappone nella città di Nara, nugoli di scimmie sciamano nelle piazze vuote della bella Lopburi in Tailandia, alla ricerca del cibo di cui i turisti le hanno lasciate prive. Gruppi di capre del kashmir trotterellano per le strade del Galles e i panda dello zoo di Hong Kong, liberi dall’ansia dei turisti guardoni, ritrovano, dopo anni, l’intimità perduta. Ce n’è per tutti i gusti. Negli articoli apparsi sui giornali di tutto il mondo dall’Italia alla Nuova Zelanda, si è posta la domanda come sta cambiando il panorama delle nostre città’? L’aria è più pulita, le strade sono più tranquille, si sente di nuovo il canto degli uccelli, sono parole di stupore quelle che aprono molti degli articoli che, fra fantasia, realtà e pareri degli esperti cercano di costruire e spiegare lo scenario faunistico di un prossimo futuro.


A cura di Staff Di Meteowebcam.it




Questo articolo è stato letto 3735 volte


Articolo aggiornato ogni 15 giorni

Immagine che rappresenta gli ultimi Gli ultimi articoli naturalistici


Ritorna all'ultimo Articolo naturalistico

Immagine di un archivioArchivio Articoli Naturalistici