» Articolo Meteo mondo

3/5/19 - Il ciclone Fani sull'India orientale: venti a 205 km l'ora, un milione di evacuati

Il ciclone Fani sull'India orientale: venti a 205 km l'ora, un milione di evacuati

Il ciclone Fani ha toccato terra nella costa orientale dell'India. Più di un milione di persone sono state evacuate dallo stato orientale di Orissa, dove si ritiene che l'impatto del ciclone sarà il più duro. In particolare si teme per la città turistica di Puri dove si trova il tempio Jagannath costruito 858 anni fa. Gli stati vicini sono in allerta. Diversi voli e treni sono stati cancellati, chiusi tre porti e le scuole e gli uffici pubblici sono chiusi. Venti a 205 km orari sulla costa orientale con violente piogge e raffiche di vento. Secondo le previsioni i venti resteranno fortissimi per le prossime tre ore. Molte zone sono state allagate, molte case distrutte, migliaia di alberi sradicati, spezzati pali della luce e scoperchiati tetti.
Il ciclone si è formato nel Golfo del Bengala e si sta muovendo verso nord ha acquistato progressivamente potenza, diventando l'equivalente di un uragano di categoria 4. Si tratta del quarto ciclone a colpire le coste orientali dell'India negli ultimi trent'anni: le conseguenze più gravi si ebbero nel 1999 a causa del ciclone Odisha, dal nome dello stato, che causò la morte di quasi 10mila persone. Ci si aspetta che il ciclone Fani in queste ore faccia cadere almeno 20 centimetri di pioggia negli stati di Odisha e Andhra Pradesh e che si sposti successivamente con una potenza diminuita. Fani si sta spostando verso le coste del Bangladesh.


A cura di Staff Di Meteowebcam.it




Questo articolo è stato letto 287 volte


Immagine che rappresenta gli ultimi Gli ultimi articoli di meteo mondo


Immagine di un archivioArchivio articoli "Meteo mondo"


Immagine di torna al top