» Situazione Meteo Generale

25/6/22 - Sereno sul paese. Velature e nubi sparse su Sardegna e Toscana

Analisi dei modelli meteo settimana dal 27 giuno al 2 Luglio 2022 Analisi modelli meteo

Dopo un veloce passaggio temporalesco sulle regioni settentrionali e parzialmente anche al Centro Sud in questo fine settimana ritroveremo ancora residui fenomeni sulle aree Alpine, appenniniche e meridionali, poi ritornerà più vigoro il promontorio sub tropicale accompagnato da aria bollente ed un ulteriore aumento del caldo su gran parte del Paese. ll minimo appena passato si porterà sul versante orientale dell'Italia quello Adriatico seguito da residui fenomeni temporaleschi anche in area Appenninica e meridionale con un primo leggero calo delle temperature.  Dalla prossima settimana un promontorio di origine sub tropicale, si espanderà nella sua azione stabilizzatrice su tutta l'area Mediterranea spingendosi sino all'estremo Nord Est Europeo.  Relativamente al nostro paese, il suddetto promontorio continuerà a garantire prevalenti condizioni di stabilità pur se deboli infiltrazioni di aria fredda in quota si avvicineranno al settore alpino più occidentale provocando locali instabilità a ridosso dei settori confinali.  A metà settimana, una graduale e sempre più intensa avvezione calda interesserà le regioni meridionali influendo sul campo termico che risulterà particolarmente elevato su alcune regioni. Si rafforzerà ulteriormente il geopotenziale su tutta l'area Mediterranea centrale con aria ancora più calda in arrivo sulle regioni meridionali mentre il settore nordoccidentale vedrà ancora un flusso debolmente instabile in transito sulle aree alpine in grado di dar luogo a occasionali temporali.

Analisi modelli meteo

Quest'anno l'estate e il caldo sono iniziati in anticipo, anche con temperature molto elevate e il problema della siccità sta già interessando molte regioni italiane. L’anomalia comparsa dai mesi di ottobre e novembre, molto secchi rispetto al solito, con scarse precipitazioni nevose. Gli esperti speravano nelle possibili piogge primaverili, che ci sono state ma non in misura tale da compensare gli effetti di mesi di scarse precipitazioni. Con il significativo aumento delle temperature iniziato da maggio, è stato chiaro che i mesi estivi sarebbero stati difficili per l’agricoltura e anche per le aziende che producono energia. Le centrali idroelettriche sono state costrette a ridurre la capacità o addirittura fermare la produzione di alcune centrali termoelettriche, principalmente alimentate a gas. Nel mese di giugno il Po ha registrato il livello dell’acqua più basso degli ultimi settant’anni, secondo l’Autorità di bacino distrettuale del fiume Po. Ciò è dovuto principalmente alla mancanza di piogge nel Nord Italia durante l’ultimo inverno. A risentirne è soprattutto l’agricoltura. La siccità, infatti, ha causato il fenomeno del cuneo salino: l’acqua del mare è entrata nel delta del fiume e nelle falde acquifere, rendendo le risorse idriche della zona inutilizzabili per le coltivazioni. Anche il mese di luglio 2022 come appare dalle carte dei modelli, scarseggerà di fenomeni precipitativi anzi al contrario masse d'aria bollenti in arrivo dall’Africa amplificheranno nuovamente le temperature di circa 8-10°C dal break di quest’ultimo fine settimana. L'aumento del caldo, aumenta anche il rischio di temporali violenti che per ora sono più probabili sui rilievi alpini e Appenninici.  Lunedì 27 giugno 2022 al nord nubi in arrivo sulle aree confinali alpine centro-occidentali con  associati rovesci e qualche temporale, in particolare su valle d'Aosta e rilievi piemontesi.  Prevalenza di cielo sereno sul restante settentrione. Al Centro parzialmente nuvoloso sulla Sardegna e cielo sereno sulle restanti regioni al Sud tempo stabile ma con una moderata copertura nuvolosa sulle regioni tirreniche peninsulari. Martedì 28 giugno 2022 addensamenti nuvolosi compatti su alpi e prealpi centroccidentali, con rovesci e temporali, localmente intensi ed in parziale sconfinamento sulle aree pianeggianti. Cielo poco nuvoloso sul resto del paese.  Mercoledì 29 Giugno 2022  al nord  instabile fino la tarda sera con rovesci o temporali su alpi lombarde e rilievi nord-orientali, rovesci anche su Liguria, nord Toscana, appennino Emiliano e restanti aree  alpine.  Stabile con ampio soleggiamento sul restante territorio.  Temperature massime in generale calo salvo che su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia dove persistono condizioni di onda di calore con valori massimi anche oltre 40°c. Giovedì 30 Giugno 2022  al nord fenomeni temporaleschi su alpi e prealpi, con più intensi su valle d'Aosta e nord Piemonte, pianure comprese.  Stabile e ampiamente soleggiato sul resto del paese. Venerdì 01 luglio 2022  rovesci e temporali sparsi già dal mattino su tutto il  settore alpino e prealpino e in attenuazione serale su quello  centro-occidentale, poche nubi sparse e prevalente soleggiamento sul  resto d'Italia. Sabato 02 luglio 2022  residui rovesci o temporali tra notte e primo mattino sul  Friuli-Venezia Giulia e in rapido miglioramento, stabile e ben  soleggiato sul resto del paese.


A cura di Staff Di Meteowebcam.it




Questo articolo è stato letto 1207 volte


Articolo aggiornato di sabato ogni fine settimana

Ultimi 5 articoli Gli ultimi 5 articoli meteo


Ritorna all'ultima Situazione Meteo Generale

Immagine di un archivioArchivio articoli meteo precedenti


Immagine di torna al top