» Situazione Meteo Generale

4/6/22 - Residui fenomeni sul Appennino Lucano

Analisi dei modelli meteo settimana dal 5 al 10 Giugno 2022 Analisi modelli meteo

Dopo un fine settimana ancora instabile sull’alto settentrione e più soleggiato al centro e al Sud, sarà indicativa la situazione meteo Europea che vede sui paesi del Nord e sull’Europa settentrionale nuove perturbazioni in grado di procedere seppur lentamente verso il nostro paese che metteranno in difficoltà l’anticiclone e faranno tornare la bassa pressione al Nord. Nel fine settimana un minimo perturbato accompagnato da correnti fredde provenienti dal Nord Europa porterà un ulteriore peggioramento per il settentrione ed un successivo calo delle temperature. Al contrario sulle regioni centrali e meridionali le temperature tenderanno a risalire grazie alle correnti calde Africane che puntano ancora sul meridione. Domenica 5 giugno 2022 un minimo perturbato raggiungerà il Nord Est portando un imminente peggioramento, rovesci o temporali anche di forte intensità sul settore alpino, già dal mattino su valle d'Aosta, Alpi Piemontesi e Lombarde, tra pomeriggio e sera possibili sconfinamenti sulle pianure di Lombardia, Venete, Friulane e che potranno persistere anche in serata sul Nord Est Friuli e sul Trentino alto Adige mentre il tempo migliorerà dal tardo pomeriggio sui settori occidentali, valle d'Aosta e alpi piemontesi. Stabile sul resto del paese con velature anche estese. Temperature stazionarie al Nord ancora elevate sulle isole maggiori, sud peninsulare e gran parte del centro, anche oltre 38°c su Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia. Da Lunedì 06 giugno 2022 al mattino ancora situazione stabile e soleggiata con nubi a evoluzione diurna su alpi Prealpi e appennino settentrionale locali instabilità associate, più probabili sulle aree alpine. Stabile o velato sul resto d'Italia con velature più estese su Sardegna. Dalla sera una struttura depressionaria scenderà di latitudine fino ad arrivare sul settore Alpino; tale perturbazione accompagnata da correnti fredde provenienti dall’Est Europeo causerà forti temporali nella giornata successiva e prime instabilità sull’alto settentrione

Analisi modelli meteo

Martedì 7 Giugno 2022 la perturbazione avrà raggiunto tutto il settentrione portando precipitazioni forti anche sotto forma temporalesca. Le correnti fredde amplificheranno i venti settentrionali con raffiche forti e grandinate. Quindi ritroveremo diffusa instabilità al nord con nubifragi e temporali già al mattino e anche sulle pianure. Isolati rovesci o temporali durante la mattina su appennino Toscano in rapida estensione a Umbria, Marche e appennino Abruzzese. Prevalente soleggiamento al Sud. Calo delle temperature. La forte ventilazione trasporterà i flussi sul versante orientale nella giornata di Mercoledì 08 giugno 2022 quindi oltre alla nuvolosità ancora presente al Nord con ancora qualche piovasco anche su Est Liguria e Toscana i flussi perturbati con rovesci o temporali si trasferiranno sul versante Adriatico interessante l’Emilia Romagna, le Marche, Abruzzo e Puglia, questa volta le temperature inizieranno a calare anche al Sud. Giovedì 9 giugno 2022 instabile su alpi centro-orientali, est Liguria, appennino Tosco-Emiliano, Lazio, appennino abruzzese e Molisano, Puglia, aree interne e appenniniche di Campania, Basilicata e Calabria. Venerdì 10 giugno 2022 i flussi perturbati abbandonano l’Italia con il ritorno dell’alta pressione su gran parte del paese. Tempo stabile e soleggiato con temperature in rialzo


A cura di Staff Di Meteowebcam.it




Questo articolo è stato letto 1105 volte


Articolo aggiornato di sabato ogni fine settimana

Ultimi 5 articoli Gli ultimi 5 articoli meteo


Ritorna all'ultima Situazione Meteo Generale

Immagine di un archivioArchivio articoli meteo precedenti


Immagine di torna al top