» Situazione Meteo Generale

12/5/19 - Flussi perturbati al Nord e al centro con piogge diffuse

Analisi dei modelli meteo dal 13 al 18 maggio 2019 Analisi modelli meteo

I pronostici meteo di qualche settimana fa erano sicuramente più ottimistici di quello che in realtà ci attende. Dopo un fine settimana ricco di temporali e temperature in discesa, la nuova settimana vedrà il continuo ingresso di flussi perturbati di tipo Atlantico che daranno il via a repentini e continui peggioramenti sul paese alternati a temporanee pause. Per il caldo e l'estate bisognerà ancora attendere per un po’ di tempo almeno fino a Giugno. Insomma, le condizioni meteo climatiche non sono per nulla estive, la nuova ondata di freddo sarà duratura e si protrarrà per tutta la settimana. Anzi, le correnti fredde del flusso Artico dovrebbe raggiunge il nostro paese a cavallo fra lunedì e martedì, giornate ancora decisamente ricche di manifestazioni temporalesche al centro e al Sud. Dopo le anomale e copiose nevicate sulle Alpi, la neve si appresta a tornare anche sull’Appennino, da tener sotto osservazione l’Appennino Marchigiano e Abruzzese, dove nella nuova settimana sono attesi fenomeni estremi e di eccezionalità per i quantitativi precipitativi che cadranno sulle due regioni nella giornata di Lunedì 13 maggio, la neve cadrà anche attorno ai 1400/1500 metri sui settori centro-settentrionali dell'Appennino e oltre i 1600/1700 metri al Sud.

Analisi modelli meteo

La quota neve più bassa la ritroveremo tra le Marche e l’Abruzzo, dove nevicherà durante i rovesci più intensi, durante la notte, anche attorno ai 1000 metri, mentre per le Alpi, qualche ulteriore nevicata potrà interessare i settori orientali, anche attorno ai 1200/1300 metri. Mercoledì 15 maggio dai modelli appare con moto retrogrado un ritorno dei flussi perturbati dai settori orientali che riporteranno condizioni instabili sui versanti orientali e Adriatici. Anche per giovedì 16 maggio non si può ancora parlare di miglioramento perché si manterranno ancora condizioni molto variabili ed instabili sul meridione e settore Adriatico. Venerdì 17 maggio 2019 ritroveremo ancora instabilità a ridosso dei rilievi, dapprima su quelli settentrionali già dal mattino, e, poi, anche sulla dorsale appenninica centrale nel corso del pomeriggio. Attenuazione dei fenomeni e nuvolosità in serata ma in attesa di nuovo peggioramento, più consistente all'indomani sabato 18 maggio a partire dal nord ovest. Quindi rimandiamo alle previsioni per il fine settimana che ancora appare dai modelli molto incerto ed instabile.


A cura di Staff Di Meteowebcam.it




Questo articolo è stato letto 2860 volte


Articolo aggiornato al Lunedi, Mercoledi e Venerdi

Ultimi 5 articoli Gli ultimi 5 articoli meteo


Ritorna all'ultima Situazione Meteo Generale

Immagine di un archivioArchivio articoli meteo precedenti


Immagine di torna al top