» Situazione Meteo Generale

8/12/17 - Flussi perturbati in spostamento sui versanti Adriatici. Rapido miglioramento sul paese

Lunedì attse nevicate copiose sulle Alpi Lombarde in discesa sulle pianure. Analisi modelli meteo

In questo fine settimana la prima perturbazione settentrionale ha portato nuvolosità e piogge su gran parte del paese, prima al nord e in area Tirrenica, poi scendendo fino al meridione. Sabato toccherà al versante Adriatico e all'estremo Sud. Domenica ancora nuvolosità e piogge intense sulla Toscana e prime schiarite al Sud ma alle porte un nuovo peggioramento è in ingresso dal settore alpino e si concentrerà ancora una volta sul settentrione. Un sistema frontale Nord-Atlantico accompagnato da correnti fredde scenderà dall'alto settentrione, toccando inizialmente il settore alpino e poi scendendo rapidamente al centro nord espandendosi lungo le pianure.

Analisi modelli meteo

Il profilo termico in calo è adatto alla caduta di neve fino a quote basse. La nuova perturbazione Atlantica, nella giornata di lunedì 11 dicembre, porterà la neve abbondante su gran parte dell'arco alpino, dove cadranno copiose nevicate ed anche sulle pianure del Nord. Dai modelli appaiono alte le probabilità di nevicate sulle principali città Lombarde ed anche Piemontesi su Torino, Pavia, Milano, Bergamo, Brescia, Cremona e Bolzano. Atteso forte maltempo sulle Alpi e Prealpi dalla valle D'Aosta Piemonte Lombardia e sul Trentino Alto Adige, con neve abbondante. Lunedì sera come potete vedere dalle carte dei modelli GFS in serata sono attesi valori pluviometrici elevati sulla Liguria di levante, sulla Lombardia settentrionale, Trentino Alto Adige, alto Veneto e Friuli Venezia Giulia in queste regioni le nevicate scenderanno anche a quote di pianura. Martedì un intenso flusso da sud-ovest farà affluire aria calda e umida in quota con conseguente sensibile aumento delle temperature, specie sulle regioni settentrionali ma ancora presente densa nuvolosità e piogge al nord e al centro. Il Sud risente dell'influenza del promontorio Africano che tende a tenere i flussi perturbati sulle regioni centrali. Tra martedì notte e mercoledì i primi cedimenti anche per il Sud ma il conseguente rapido miglioramento per il nord. Mercoledì 13 i flussi perturbati stazionari sulle regioni centrali porteranno le ultime instabilità al Centro Sud su Umbria Marche e Abruzzo al mattino, in discesa verso Sud, nel pomeriggio con piogge anche temporalesche su Campania e Molise. Come potete osservare dalle carte dopo il primo nucleo ciclonico freddo dello scorso fine settimana, nella giornata di Martedì le temperature sono rapidamente salite, ma altrettanto rapidamente altri nuclei freddi raggiungeranno il nostro paese dall'Europa settentrionale con un rapido abbassamento dei termometri per il prossimo fine settimana.


A cura di Staff Di Meteowebcam.it




Questo articolo è stato letto 12703 volte


Articolo aggiornato al Lunedi, Mercoledi e Venerdi

Ultimi 5 articoli Gli ultimi 5 articoli meteo


Ritorna all'ultima Situazione Meteo Generale

Immagine di un archivioArchivio articoli meteo precedenti


Immagine di torna al top