» Almanacco meteo

2/2/19 - Maltempo al Nord: Valanga sul Brennero

Valanghe e allagamenti in Liguria Toscana ed Emilia Immagine anteprima almanacco

La nuova perturbazione che ha raggiunto l’Italia ha causato maltempo su Liguria, Toscana, Emilia, Veneto e Trentino Alto Adige. In Trentino Alto Adige paura venerdì mattina sull'autostrada del Brennero dove una valanga si è abbattuta sulla corsia nord all'altezza di Terme di Brennero. Fortunatamente, anche a seguito del blocco più a sud tra Bressanone e Vipiteno causato dai tir, il traffico era quasi inesistente e quindi nessuna persona è rimasta coinvolta. La corsia Nord dell'autostrada del Brennero è bloccata dalla serata di ieri causa i mezzi pesanti senza catene o pneumatici invernali che non riescono a procedere, strade interrotte causa slavine, passi di montagna chiusa per rischio valanghe e soprattutto tanta neve sia sui rilievi che a fondovalle. Vipiteno, la città più a nord d'Italia a pochi chilometri con l'Austria, è raggiungibile solo con il treno. Anche le linee ferroviarie hanno subito variazioni a causa delle forti nevicate.

Immagine anteprima almanacco

In Veneto, in località Vries di Agordo (nel Bellunese), un masso di quattro metri cubi ha schiacciato un’auto parcheggiata sulla strada, sfiorando le case: nessun ferito. Acqua alta, invece, a Venezia, dove questa mattina si sono raggiunti 113 centimetri sul medio mare. In Liguria il maltempo ha causato frane e allagamenti, in provincia di Imperia e nella zona di Sanremo. Diverse le chiamate ai vigili del fuoco, in particolare nella strada che da Bussana porta a Beusi, chiusa per uno smottamento. In Toscana cinque abitazioni sono state evacuate a causa di una frana. È successo a Stazzema in Alta Versilia (Lucca), nella frazione di Riomagno, colpita dalla pioggia. Gli sfollati hanno trovato ospitalità da amici per la notte. Disagi per il maltempo sono stati registrati in tutta la Versilia, con strade e sottopassi allagati, frane e alberi caduti. Nel Pisano, invece, tre giovani sono stati salvati dopo essere rimasti bloccati nell’auto in un guado del fiume Cornia, nella zona di Lagoni Rossi, a Pomarance. Mentre attraversavano il guado, intorno alle 5 di mattina, sono stati colti da un’ondata di piena che ha intrappolato la macchina. Per recuperare i ragazzi e portarli a terra sono intervenuti i vigili del fuoco, con un’operazione durata circa cinque ore. Disagi anche nelle montagne del Pistoiese, dove le abbondanti precipitazioni hanno causato delle frane nel comprensorio dell’Abetone, e nel Bolognese, dove sono state evacuate sei famiglie a causa della piena del fiume Reno. Fiumi in piena in molte zone del Paese: a Firenze è stato chiuso per precauzione il ponte Vespucci, progettato dall’ingegner Riccardo Morandi, visto l’ingrossarsi dell’Arno.


A cura di Maria Rosaria Volpe




Questo articolo è stato letto 1181 volte


Articolo aggiornato ogni 7 giorni

Immagine che rappresenta gli ultimi Gli ultimi 5 Almanacco meteo


Ritorna all'ultimo Almanacco meteo

Immagine di un archivioArchivio Almanacco meteo