» Almanacco meteo

28/12/17 - Maltempo da Nord a Sud: copiose nevicate sulle alpi e piogge intense sulle pianure con venti forti.

Onde alte, sospese le corse degli aliscafi per Ischia e Procida e i collegamenti con la Sicilia Immagine anteprima almanacco

E' arrivata come previsto la perturbazione Atlantica che ha portato piogge su gran parte delle regioni da Nord a Sud dal 28 dicembre 2017 anche venti di Maestrale e Ponente sul mar Tirreno, Ligure e quello di Sardegna. Sulle alpi anche forti nevicate. Questi ultimi giorni dell'anno le temperature invernali sono rigide soprattutto sulle alpi. In Trentino disagi per neve, dal tardo pomeriggio di ieri copiose nevicate hanno interessato la parte occidentale e settentrionale della provincia dove la quota neve si abbassata fino a circa 300 metri, mentre ad est si è registrata pioggia mediamente fino a 600-800 metri. Nel fondovalle, a quote superiori ai 600 metri sono caduti tra i 5 ed i 10 centimetri, mentre più in quota, sui passi dolomitici, nelle zone di Passo Tonale e Madonne di Campiglio la coltre nevosa ha raggiunto spessori tra i 15 ed i 25 centimetri. La neve anche in Veneto in alcune zone ha raggiunto i 20 cm attorno ai 1500-1600 metri ma nelle ultime 24 ore sono caduti diversi centimetri di neve anche nei centri abitati, come a Cortina, dove si sono depositati altri 10 centimetri di neve fresca. Sempre in veneto ben 46 gli interventi effettuati nella notte dai vigili del fuoco in provincia di Belluno: in oltre la metà dei casi si è trattato di recuperi di autovetture in difficoltà a causa della neve e circa 15 interventi hanno richiesto la rimozioni di alberi dalla sede stradale crollati a causa del peso della neve. In meno di 24 ore a Cortina l'accumulo ha raggiunto i 45 centimetri, portando a 55 centimetri lo strato complessivo di neve, sul Falzarego registrati 47 centimetri, a Malga Losch 64 centimetri.

Immagine anteprima almanacco

In Toscana è crollata a San Casciano una porzione delle mura medievali dopo le piogge degli ultimi giorni, danneggiate due auto in sosta. Allerta ghiaccio domani a Firenze. Il Centro funzionale regionale (Cfr) ha emesso, per la zona che riguarda anche la città, il bollettino di valutazione delle criticità con cui stabilisce, dalla mezzanotte alle ore 13 di venerdì 29 dicembre, codice giallo per il rischio ghiaccio. Precipitazioni abbondanti a Roma e forti nubifragi hanno causato oltre 240 in-terventi effettuati dai vigili del fuoco la maggior parte riguarda alberi, pali e rami pericolanti, oltre che danni da acqua. Superati poi i livelli di attenzione di Tevere e Aniene. È stata infatti disposta la chiusura degli accessi alle banchine nel tratto urbano del fiume di Roma, a seguito delle piogge di mercoledì e giovedì. Maltempo in Campania, a Napoli la temperatura crolla a +5°C e onde alte, so-spese le corse degli aliscafi per Ischia e Procida e i collegamenti con la Sicilia. A causa delle condizioni metereologiche particolarmente avverse tutte le corse da Milazzo per le Eolie, da Trapani per le Egadi e Pantelleria, da Palermo per Ustica e da Porto Empedocle per le Pelagie sono state annullate. Venerdì 29 dicembre 2017 i flussi perturbati abbandoneranno la penisola, ma ancora al mattino sulla Sicilia settentrionale si manterranno condizioni di instabilità e maltempo anche se in successivo miglioramento.

Fonti notizie: varie


A cura di Maria Rosaria Volpe




Questo articolo è stato letto 6116 volte


Articolo aggiornato ogni 7 giorni

Immagine che rappresenta gli ultimi Gli ultimi 5 Almanacco meteo


Ritorna all'ultimo Almanacco meteo

Immagine di un archivioArchivio Almanacco meteo