Condividi

» Articolo Naturalistico

10/6/17 - Come organizzare una vacanza insieme ai propri amici animali

Come organizzare una vacanza insieme ai propri amici animali

Ormai prossimi all'estate, lanciamo un monito a quanti hanno il privilegio di dividere la propria esistenza con un essere vivente che dona solo amore, fedeltà e gioia senza chiedere in cambio nulla.
Se il periodo delle vacanze è un momento piacevole per noi deve esserlo anche per i nostri amici animali. Per questo è importante rispettare le loro esigenze e i loro ritmi. Meglio organizzarsi per tempo e sapere cosa è meglio fare per una vacanza che sia anche a misura di cane, gatto, canarino o altro. Quindi per organizzare una buona vacanza è bene pensare a cosa necessità per i nostri amici animali e come organizzarsi.

Come organizzare una vacanza insieme ai propri amici animali

Per partire è necessario avere con sé il libretto sanitario, il passaporto, le ciotole, una copertina (meglio se è la preferita) giochini e palline, una scorta d'acqua e cibo per il viaggio. Per i canarini serve molto poco, pulizia mangime, sono quasi ben accettai in tutti gli alberghi. Anche cavie, criceti e conigli. Per il cane è consigliato anche portare guinzaglio e museruola (ci potrebbero essere dei luoghi dove è meglio usarla) e il collare con i dati del proprietario. Anche se i gatti sono "intolleranti" spesso verso i collarini sarebbe meglio solo per il periodo di vacanza metterglielo, in modo che se si dovesse perdere qualcuno potrà riportarlo a casa.
Attenzione a non lasciare gli animali in auto, anche se per poco. Nel caso però: finestrino abbassato per il cane e un panno bagnato sul trasportino per il gatto. Per evitare colpi di calore.
Il cane ha più o meno le stesse esigenze che abbiamo noi, ma se pur di arrivare prima per spaparanzarsi sotto l'ombrellone, noi siamo disposti a tenerci i bisognini fino quasi a scoppiare, per il cane non è così.

Come organizzare una vacanza insieme ai propri amici animali

È infatti fondamentale che ogni ora , al massimo ogni due, ci si fermi per fargli fare i bisogni, per farlo bere (l'acqua non deve mai mancare) e per sgranchirsi le gambe. Ma niente cibo: meglio far viaggiare gli animali a stomaco vuoto per evitare che stiano male e vomitino.
In alcuni autogrill estistono delle aree in cui i cani possono rimanere mentre andiamo a prendere il caffè o a pranzare. Si chiamano Fido Park e sono composti da box provvisti di cucce termoregolate e disinfettate con acqua corrente per abbeverarsi.
Quindi No all'abbandono degli animali domestici: inammissibile pensare di condannare ad una morte atroce chi ci ha solo amato, inoltre occorre veramente poco per dividere con loro il piacere di una vacanza.


A cura di Teresa Memola




Questo articolo è stato letto 1073 volte


Articolo aggiornato ogni 15 giorni

Immagine che rappresenta gli ultimi Gli ultimi articoli naturalistici


Ritorna all'ultimo Articolo naturalistico

Immagine di un archivioArchivio Articoli Naturalistici